Web Analytics La piattaforma elettronica open source: Arduino - The Mood Post

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo i cookie. Continuando a utilizzare questo sito, accetti di utilizzare i cookie su The MoodPost. Cookie Policy.X

03 novembre 2014

La piattaforma elettronica open source: Arduino

Il "piccolo computer" gratuito.

Arduino

Arduino è un framework open source che permette la prototipazione rapida e l’apprendimento veloce dei principi fondamentali dell’elettronica e della programmazione.

Il progetto Arduino nasce da un gruppo di ricercatori dell’Interaction Design Institute, un istituto di formazione post-dottorale con sede a Ivrea, fondato da Olivetti e Telecom Italia, con lo scopo di fornire una soluzione per sviluppare e lavorare facilmente con un micro controllore. Il progetto si rivolge a una platea di potenziali utenti molto vasta: dagli hobbisti dell’elettronica ad artisti di vario genere, a chi desidera avvicinarsi al mondo “embedded” anche se privo di grandissime competenze in fatto di programmazione.

La piattaforma hardware si basa su un circuito stampato che integra un micro controllore con pin connessi alle porte I/O, un regolatore di tensione e un’interfaccia USB che permette la comunicazione con il computer. A questo hardware viene affiancato un ambiente di sviluppo integrato (Integrated Development Environment, o IDE), che è anche multi piattaforma (per Linux, Apple Macintosh e Windows). Questo software permette quindi anche ai novizi di scrivere programmi con un linguaggio semplice e intuitivo derivato da C e C++ e chiamato Wiring (liberamente scaricabile e modificabile).

Una delle caratteristiche peculiari del progetto Arduino è la disponibilità di hardware accessorio, denominato shield, che permette l’espansione delle funzionalità della scheda base. Le applicazioni sono numerose e spaziano in vari campi: comunicazione, wireless, GSM ed ethernet ad esempio, gestione di motori per robotica, interfacciamento con LED e matrici di LED, gestione audio ad alta fedeltà e molti altri ancora. Spesso sono accompagnate da librerie dedicate che ne facilitano l’utilizzo e la programmazione.

 




Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


hot moods