Web Analytics "Odissea nell'ospizio": tornano i Gatti di Vicolo Miracoli. - The Mood Post

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo i cookie. Continuando a utilizzare questo sito, accetti di utilizzare i cookie su The MoodPost. Cookie Policy.X

06 agosto 2016

“Odissea nell’ospizio”: tornano i Gatti di Vicolo Miracoli.

36 anni dopo il loro primo film, tornano al cinema Jerry Calà & Co.

gatti-U1080180141025d8d-1024x576@LaStampa.it

Si stanno concludendo in questi giorni le riprese del nuovo film di uno degli attori più amati del nostro paese, Jerry Calà.
I protagonisti sono i “Gatti di Vicolo Miracoli” (nel film sono “I Ratti”) e a trentasei anni dall’uscita del film che li consacrò (“Arrivano i Gatti”, diretto da Carlo Vanzina) tornano per raccontare al pubblico che fine hanno fatto e cosa è successo negli ultimi decenni.

La storia si svolge in una bella casa di riposo per artisti, dove si ritrovano i quattro ex componenti di un mitico gruppo di cabaret: Jimmi, Gilberto, Franz e Nino che da trent’anni non si frequentano: i successi passati si sono trasformati in pallidi ricordi e in certi casi anche in rancori difficili da sopperire. L’arrivo inaspettato prima di profughi imposti dalla prefettura come ospiti nella casa di riposo e poi di un rampante avvocato, vecchia conoscenza dei nostri, chiamato a far chiudere la struttura per un ammanco finanziario, obbliga i quattro ex amici a frequentarsi e soprattutto a riscoprirsi complici; prima tocca alle soluzioni singole capaci solo di complicare le cose, fra finti decessi e rovinosi party in circoli sportivi, per poi comprendere che solo di nuovo riuniti, i quattro potranno salvare la struttura e magari anche sé stessi.

I quattro si comportano come eterni ragazzacci e vivono la casa di riposo come se fosse un campus universitario, e fanno qualsiasi cosa pur di dimenticare di essere in un ospizio. Il film promette risate a volontà ma anche una buona dose di riflessione.

 

 


Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




hot moods