Web Analytics L'aumento di stipendio? Si ottiene così! - The Mood Post

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo i cookie. Continuando a utilizzare questo sito, accetti di utilizzare i cookie su The MoodPost. Cookie Policy.X

03 settembre 2015

L’aumento di stipendio? Si ottiene così!

Le 10 dritte per convincere il capo che è arrivato finalmente il vostro momento.

come-chiedere-un-aumento

Ecco il decalogo perfetto per chiedere un aumento di stipendio al vostro capo: seguitelo alla lettera!

1. INFORMARSI. E’ importante valutare prima se si è davvero sottopagati, chiedendo ad altri colleghi o, se questi fanno i vaghi, sondare fra gli impiegati delle aziende concorrenti.

2. SCEGLIERE IL MOMENTO GIUSTO. Escludere a priori il lunedì mattina e il venerdì pomeriggio. Scegli un momento in cui il capo sembra essere rilassato e senza appuntamenti.

3. METTERSI A PROPRIO AGIO. Meglio non chiedere un aumento nell’ufficio del capo, dove è chiaro e lampante che siete la parte debole. A pranzo o davanti a un caffè sono scelte sicuramente più azzeccate.

4. CURA L’APPARENZA. Il modo di porsi è fondamentale: non vestirti diversamente da come lo sei tutti gli altri giorni.

5. ESPONI SEMPRE PRIMA LE TUE RAGIONI. Il fatto di essere in azienda da molti anni non è un buon motivo per chiedere un aumento. Meglio fare esempi concreti di cosa avete fatto per meritare un aumento e/o una nuova qualifica.

6. ASCOLTA SENZA INTERROMPERE. Quando è il turno del capo, mostrati sempre in ascolto, offrendogli anche l’occasione di darti suggerimenti utili.

7. NON EMOZIONARTI. Spese improvvise, fare del vittimismo, rivendicare,…non contano nulla agli occhi del capo.

8. CAMBIARE STRATEGIA IN CORSO. Se la risposta ottenuta è negativa, proponigli un’altra cosa a tuo favore: flessibilità, home-working,.., ma cerca di non uscire dal colloquio totalmente sconfitto.

9. FAI IN MODO CHE RESTI QUALCOSA DI SCRITTO. Subito dopo il colloquio, qualunque sia stato l’esito, manda una email al tuo capo per ringraziarlo della disponibilità.

10. NON TI SCORAGGIARE. Il più delle volte la risposta sarà negativa. Ascolta però sempre le motivazioni e non ti scoraggiare.




Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


hot moods