Web Analytics Italo o Frecciarossa: i treni più veloci a confronto - The Mood Post

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo i cookie. Continuando a utilizzare questo sito, accetti di utilizzare i cookie su The MoodPost. Cookie Policy.X

11 settembre 2014

Italo o Frecciarossa: i treni più veloci a confronto

Carrozza Cinema, macchinetta del caffè, pulizia, velocità, classe Business o Premium, tante le cose da scegliere per chi viaggia.

Italo Treni ad alta velocità

Dal 2012 si sfidano a colpi di offerte i due treni ad alta velocità che percorrono le rotaie italiane. Stiamo parlando di Italo e Frecciarossa.

La velocità
La sfida, due anni fa, era partita sulla velocità. Italo aveva dichiarato di poter percorrere la tratta Milano/Roma in 2 ore e 20 minuti, mentre Trenitalia, raccolto il guanto di sfida, ha presentato al mondo Frecciarossa 1000, il treno più veloce d’Europa.

Le tratte
Gli anni passano, ma tra i due treni rimane accesa la concorrenza. Oltre alla velocità, un altro terreno di sfida è costituito dai collegamenti. Sulle tratte, infatti, si fondano le maggiori differenze: Italo raggiunge le stazioni di Rimini, Pesaro e Ancona, oltre alla famosa tratta no stop del lancio Milano/Roma Termini.

Il Frecciarossa collega, invece, le stazioni di Torino, Milano, Bologna, Firenze, Roma, Napoli e Salerno con l’omologa tratta no stop Milano/Roma.

Le classi
Il Frecciarossa è composto da una carrozza Executive, tre carrozze Business, una carrozza Premium e cinque carrozze Standard. Italo, invece, divide gli ambienti in tre categorie: Smart, Prima e Club con varie tariffe a scelta tra Base, Economy e Low Cost per la Smart.

Leggendo varie opinioni di passeggeri le due compagnie di treni sarebbero al pari: metà dei viaggiatori premia Italo per la pulizia, la carrozza cinema, la macchinetta del caffè; l’altra metà invece preferisce di gran lunga Trenitalia per il Wi-Fi sempre funzionante e il biglietto Economy che permette il cambio se insorgono imprevisti.

I prezzi non sono così diversi tra un treno e l’altro. Destreggiandosi tra le varie offerte, il costo del biglietto andata e ritorno risulta molto simile. A volte, per non far torto a nessuno, una delle mosse più vantaggiose, è quella di acquistare l’andata con NTV e il ritorno con Trenitalia, si riesce a risparmiare qualcosa e a trovare un giusto compromesso con orari e spostamenti.

Il consiglio per chi viaggia, quindi, è quello di controllare i siti di entrambe le compagnie e testare i due treni, scegliendo ciò che si preferisce in base alle proprie esigenze.

 

 




Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


hot moods