Web Analytics Chef Rubio e Carlo Cracco, analogie e differenze - The Mood Post

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo i cookie. Continuando a utilizzare questo sito, accetti di utilizzare i cookie su The MoodPost. Cookie Policy.X

20 giugno 2014

Chef Rubio e Carlo Cracco, analogie e differenze

C’era una volta la televisione. Un tempo, si discuteva delle veline, della cravatta di qualche anchorman. Ora, grazie all’irruzione della televisione in cucina, la faccenda è ancora più complicata. Benedetta Parodi è stata la capostipite, in Italia. Negli Stati Uniti, al tema, South Park ha dedicato un episodio, “Food Porn” dove la cucina della scuola […]

Cracco_rubio_EVIDENZA

C’era una volta la televisione. Un tempo, si discuteva delle veline, della cravatta di qualche anchorman. Ora, grazie all’irruzione della televisione in cucina, la faccenda è ancora più complicata. Benedetta Parodi è stata la capostipite, in Italia. Negli Stati Uniti, al tema, South Park ha dedicato un episodio, “Food Porn” dove la cucina della scuola elementare diventava un set telivisivo. Qua non siamo a questi eccessi, ma i Gordon Ramsey de’ nonantri stanno diventando centrali, come Pippo Baudo.

I due principali sono Carlo Cracco e Chef Rubio. Ma cos’hanno a che fare l’uno con l’altro, a parte la cucina? Per rispondere, bisogna farsi una domanda: chi è Chef Rubio? Chef Rubio è un ex rugbista. Tatuato e con uno spiccato accento romano non sembra uno chef. Eppure, è bravo. Talmente bravo che gli hanno affidato un programma Tv di successo.

Eppure, Gabriele Rubini ha mosso i primi passi nella cucina in Nuova Zelanda, dove era emigrato per giocare in un club della provincia di Wellington. Molti placcaggi e qualche tatuaggio dopo, è rientrato in Italia, dove si è poi diplomato presso una scuola di cucina internazionale italiana. Da là, il passaggio alla tv è stato quasi immediato, una volta messi gli scarpini al chiodo. In televisione, infatti chef Rubio si occupa di street food, il cibo di strada. Alla faccia di Carlo Cracco.

Carlo Cracco è il bellone della cucina italiana. Prima di Master Chef era noto solo agli addetti ai lavori: il suo ristorante di Milano è diventato il punto di riferimento per l’élite dei grastronomi italiani. E’ il bello e antipatico del talent di Sky. Con Rubio non ha niente a che fare: ce lo vedete Cracco a fare panini con il lampredotto?

Eppure, c’è un tratto che li accomuna: con il passare del tempo, sia Cracco che Rubio sono diventati icone pop. Talmente pop che a Cracco è stata regalata una patatina. Non quella nuda della copertina di un vecchio Gq…

Fonte del ritratto di Cracco e Sito di DMAX per Chef Rubio




Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


hot moods