Web Analytics Babysitter italiane sempre più care: in alcune città tariffa oraria oltre i 10 euro. - The Mood Post

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo i cookie. Continuando a utilizzare questo sito, accetti di utilizzare i cookie su The MoodPost. Cookie Policy.X

04 settembre 2017

Babysitter italiane sempre più care: in alcune città tariffa oraria oltre i 10 euro.

Le regioni più care? La Valle D'Aosta su tutte.

Image-How-to-find-a-good-babysitter

La tariffa oraria delle babysitter italiane è aumentata del 10,55% nell’ultimo anno: 8,34 euro all’ora in media contro le 7,46 del 2016. Lo dice Yoopies, start up francese creata a Parigi nel 2012 e ora sbarcata anche in Italia per incrociare domanda e offerta di babysitting.
Per chi ha figli piccoli, quindi, il 2017 è stato senza dubbio un anno molto difficile. Le regioni più care? La Valle d’Aosta (9 euro all’ora), Sardegna (8,29) e Basilicata (7,38). Le più convenienti sono la Campania (7,23) e la Puglia (6,96).
Città particolarmente care risultano essere Ventimiglia (10,58), Varese (9,80) e Como (9,55).

Tra le cause principali del fenomeno c’è la difficoltà di conciliare gli impegni lavorativi dei genitori e la vita familiare. Una situazione che ha determinato un aumento della domanda soprattutto nel periodo estivo: le vacanze scolastiche degli alunni italiani (200 giorni l’anno rispetto ai 175 degli altri paesi) superano infatti i giorni di ferie (2-3 settimane) dei genitori.
L’aumento delle tariffe è legato anche alle maggiori esigenze dei genitori che ricercano babysitter più qualificate e competenti, che spesso parlano più lingue.

 

 




Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


hot moods