Web Analytics Smartphone 2018, grande attesa per quelli pieghevoli. Tutte le indiscrezioni. - The Mood Post

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo i cookie. Continuando a utilizzare questo sito, accetti di utilizzare i cookie su The MoodPost. Cookie Policy.X

05 dicembre 2017

Smartphone 2018, grande attesa per quelli pieghevoli. Tutte le indiscrezioni.

Il primo pieghevole dovrebbe essere il Samsung Galaxy X.

samsung-galay-x

Schermi sempre più grandi e prestazioni da record. Queste saranno le linee guida che le aziende stanno seguendo per lo sviluppo degli smartphone che usciranno nel 2018.
La grande novità che potremo vedere sugli smartphone nel 2018 riguarderà il sensore per le impronte digitali. Dopo le tante voci uscite negli ultimi mesi, il prossimo anno vedremo finalmente i primi smartphone con il sensore per lo sblocco posizionato sotto lo schermo. Il primo smartphone a mostrarlo potrebbe essere il Samsung Galaxy S9.

Il 2018 vedrà l’uscita di quello che gli analisti per il momento chiamano iPhone X 2018, la nuova versione del top di gamma di Apple. Tre nuovi modelli che si differenziano per la grandezza dello schermo: si va dalla versione più piccola con display da 5,8 pollici a quella intermedia con pannello da 6,1 pollici (una novità assoluta), fino all’iPhone X Plus da 6,5 pollici.
Sul prossimo modello dovremo vedere anche dei nuovi sensori fotografici che andranno a migliorare il Face ID e la realtà aumentata. Uscita prevista per settembre 2018.

Il Galaxy S9 dovrebbe invece essere lanciato al CES di Las Vegas, il prossimo gennaio. Il Galaxy S9 dovrebbe montare l’ultima versione del chipset Exynos (prestazioni molto simili allo Snapdragon 845) e una doppia fotocamera posteriore. Sotto il profilo del design cambierà poco rispetto al Galaxy S8, molto probabilmente le cornici saranno leggermente ridotte. Verrà lanciata sia la versione “normale” sia quella Plus.

Il Huawei P11 dovrebbe mostrare molte delle cose già viste sul Mate 10: design borderless e schermo con rapporto d’aspetto di 18:9. Sotto lo schermo troverà posto il Kirin 970 supportato probabilmente da 4GB di RAM. Il comparto fotografico sarà affidato nuovamente a Leica, come accade oramai da un paio di anni. L’appuntamento è fissato per fine febbraio al Mobile World Congress.

Il 2017 ha rappresentato l’anno del ritorno di Nokia sul mercato degli smartphone. Come normale che fosse, l’hype generato è stato molto alto e il mercato ha accolto positivamente i nuovi telefoni dell’azienda finlandese. Per il 2018 ci si aspetta che Nokia lanci sul mercato almeno un altro paio di modelli, tra cui due top di gamma.
Il Nokia 9 dovrebbe essere lanciato nei primi mesi del 2018. Verso metà anno, invece, dovrebbe fare il suo debutto il Nokia 10, smartphone dalle caratteristiche sicuramente più interessanti, a partire dal comparto tecnico: Snapdragon 845, 6GB di RAM e 64GB di memoria interna.

Della lista degli smartphone più attesi del 2018, il Google Pixel è molto probabilmente quello che uscirà più tardi. Come accade da oramai da qualche anno l’azienda di Mountain View lancia i suoi telefonini nel mese di ottobre. Il Pixel 3 potrebbe uscire in tre diverse versioni, che si differenziano per la grandezza dello schermo.

Gli smartphone pieghevoli meritano un discorso a parte. Li vedremo nel 2018? È ancora presto per dirlo, le indiscrezioni sono contrastanti e molto probabilmente bisognerà aspettare il 2019. Per il momento le aziende più avanti nel progetto sono Samsung, Huawei, LG e Apple.

L’azienda coreana ha fatto trapelare che lo smartphone pieghevole verrà denominato Galaxy X e vedrà la luce nel 2019. Online sono apparsi diversi rendering e Samsung ha ottenuto anche alcuni brevetti dall’Ufficio statunitense che attestano il lavoro che l’azienda sta facendo per far uscire al più presto il Galaxy X.

Anche Huawei, per voce dell’amministratore delegato dell’azienda, ha annunciato di aver pronto già un prototipo dello smartphone pieghevole. Ma ci sono ancora dei problemi per quanto riguarda l’ottimizzazione del secondo schermo. Uscita prevista tra la fine del 2018 e l’inizio del 2019.

 




Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


hot moods