Web Analytics Dodo by Pomellato: ad ogni ciondolo il suo messaggio - The Mood Post

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo i cookie. Continuando a utilizzare questo sito, accetti di utilizzare i cookie su The MoodPost. Cookie Policy.X

18 giugno 2014

Dodo by Pomellato: ad ogni ciondolo il suo messaggio

Il lusso diventa un gioco simpatico e divertente

evidenza_POMELLATO

Nel XVI Secolo è stata il centro delle complicatissime vicende del Montefeltro, con le lotte tra i Montefeltro, appunto e i Malatesta che se ne contesero il possesso tra XIV e XV Secolo. Il castello, nel XVI Secolo è stato al centro delle lotte dei Borgia per ricavarsi uno spazio politico importante nel centroitalia. L’operazione non andò a buon fine, con i fiorentini che liberarano la rocca, dopo la morte di Alessandro VI, rimettendola nelle mani dei Montefeltro.

Le vicende, raccontate nel “Il Principe” di Machiavelli aggiungono fascino ad una zona della Romagna che va oltre lo stereotipo della spiaggia, dello stabilimento balneare e della discoteca. Da questa rocca, trasformata dopo il ritorno dei Montefeltro, in carcere, adattando gli alloggi dei soldati, è passata la storia con la “s” maiuscola, con passagi di Dante Alighieri e di Cagliostro. Un paradiso per chi vuole staccare un po’ dal divertimentificio della costa e godersi un viaggio nel tempo.

L’assetto del castello prevede un’articolazione su più livelli con un mastio dotato di torri sul livello superiore. Una vera sfida, per chiunque volesse assediarla. Le sue mura, appena sotto il mastio dotate di torri rotonde che dominano la valle sottostante e permettevano di difendere questo nido d’aquila da chiunque volesse assediarlo.

Dal 2006, dopo secoli, San Leo si è staccato dalle Marche ed è entrato a far parte dell’Emilia Romagna e offre ai visitatori un’esperienza veramente unica. Accanto ad una pinacoteca, infatti, nel casetllo è stato allestito un museo d’armi che, sicuramente, attirerà l’attenzione degli appassionati dell’arte della guerra, per come la si praticava ai tempi delle signorie italiane che, da queste parti, hanno costruito interi capitoli della loro, gloriosissima, storia.

Foto: sito ufficiale




Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


hot moods