Web Analytics Denunciò per 12 volte il marito violento che poi la uccise, condannati i pm che non lo fermarono. - The Mood Post

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo i cookie. Continuando a utilizzare questo sito, accetti di utilizzare i cookie su The MoodPost. Cookie Policy.X

13 giugno 2017

Denunciò per 12 volte il marito violento che poi la uccise, condannati i pm che non lo fermarono.

La Corte d'Appello ha stabilito che ci fu "dolo e colpa grave nell'inerzia dei pm".

aulatribunale

La Corte d’Appello di Messina ha condannato i magistrati che lasciarono nella possibilità d’agire un marito violento, denunciato 12 volte dalla moglie Marianna Manduca, poi uccisa dall’uomo, Saverio Nolfo, 10 anni fa a Palagonia (Catania).
La Corte ha stabilito che ci fu dolo e colpa grave nell’inerzia dei pm che, dopo i primi segnali di violenza da parte del marito, non trovarono il modo di fermarlo, nonostante le reiterate denunce della donna.
Nolfo, tre figli, è in carcere dove sconta 20 anni per omicidio.




Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


hot moods