Web Analytics "Aiutateci": gli strani messaggi in codice nascosti nelle tasche degli abiti di Zara. - The Mood Post

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo i cookie. Continuando a utilizzare questo sito, accetti di utilizzare i cookie su The MoodPost. Cookie Policy.X

08 novembre 2017

“Aiutateci”: gli strani messaggi in codice nascosti nelle tasche degli abiti di Zara.

Sono stati I clienti dei negozi di Istanbul a trovare queste strane richieste d'aiuto.

zara

I dipendenti del marchio spagnolo che lavorano nelle industri manifatturiere sparse in Turchia chiedono che si accenda l’attenzione intorno alle loro condizioni: essi sarebbero stati impiegati dall’agenzia “Bravo”, che ha chiuso di recente, la quale gli deve almeno tre mesi di paga.

Ho fatto io questo capo d’abbigliamento che stai comprando, ma non sono stato pagato per farlo“: così si legge in alcuni dei messaggi nascosti dai dipendenti di Zara all’interno dei vestiti della catena.
Sono stati i clienti di Istanbul a trovare nelle tasche le strane etichette: un grido disperato da parte di chi lavora per l’azienda senza vedersi riconosciuti i diritti minimi.

Un portavoce del gruppo spagnolo ha giustificato in questo modo l’accaduto: “Stiamo creando un fondo pensato per i lavoratori danneggiati dalla Bravo. Questo fondo coprirà gli stipendi, le indennità, le ferie e altri pagamenti di cui i dipendenti non hanno usufruito a causa dell’improvvisa chiusura dell’agenzia nel luglio 2016. Siamo proiettati a trovare una soluzione per tutti quelli che hanno subito un danno“.

 




Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


hot moods