Web Analytics Villa Borghese: il cuore verde di Roma - The Mood Post

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo i cookie. Continuando a utilizzare questo sito, accetti di utilizzare i cookie su The MoodPost. Cookie Policy.X

19 giugno 2014

Villa Borghese: il cuore verde di Roma

Il luogo ideale per rilassarsi a due passi dal caos cittadino e ammirare le opere di artisti famosi come Caravaggio, Bernini e Canova

Il parco di Villa Borghese

Arte, cultura, natura. Villa Borghese offre tutto questo. Uno dei polmoni verdi della capitale, è tra i parchi più frequentati dai romani alla ricerca di tranquillità durante i fine settimana e dai turisti che vogliono ammirare alcune delle opere d’arte più famose della città eterna.

È così vasto che ci sono ben nove ingressi, anche se quelli più conosciuti sono Trinità dei Monti, la famosa scalinata di Piazza di Spagna, Piazzale Flaminio, Porta Pinciana e le “Rampe del Pincio”, appena sopra Piazza del Popolo che ospita l’imponente Obelisco Flaminio.

Villa Borghese è sede di vari musei, tra cui Galleria Borghese che ospita al suo interno l’omonimo Museo Borghese. Qui sono conservati importanti dipinti di Antonello da Messina, Caravaggio e Raffaello e celebri sculture del Bernini (Apollo e Dafne, il Ratto di Proserpina) e di Canova (Paolina Borghese).
Il parco, inoltre, offre numerose attività per adulti e bambini: romantici giri in barca nel Giardino del Lago, un laghetto artificiale dove al centro sorge un isolotto su cui domina il Tempio di Esculapio; piacevoli pomeriggi alla ludoteca “Casina di Raffaello”; una visita alla Casa del Cinema o all’interno del famoso Bio Parco che ospita diverse e rare specie di animali provenienti da tutto il mondo. Gli ultimi arrivati sono i “Draghi di Komodo”, grosse specie di lucertole velenose, lunghe fino a tre metri e mezzo.

Per i palati più raffinati è d’obbligo una sosta enogastronomica presso “Casina Valadier”, edificio in stile neoclassico costruito dall’omonimo architetto che disegnò anche il Parco Pubblico del Pincio, sede di un prestigioso ristorante il cui chef è stato premiato con due forchette Gambero Rosso.
Una menzione speciale, infine, alla Terrazza del Pincio, che, insieme al Gianicolo, è uno dei punti panoramici più suggestivi e celebri di Roma. Da qui infatti si può godere di una vista mozzafiato sulla città eterna.




Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


hot moods