Web Analytics Meraviglie dal mondo: la "Genesi" di Sebastiao Salgado in mostra a Milano - The Mood Post

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo i cookie. Continuando a utilizzare questo sito, accetti di utilizzare i cookie su The MoodPost. Cookie Policy.X

07 luglio 2014

Meraviglie dal mondo: la “Genesi” di Sebastiao Salgado in mostra a Milano

Un percorso fotografico alla ricerca del senso profondo della natura e dell'uomo

Sebastiao Salgado

La riscoperta di un rapporto autentico con la natura, il senso profondo dell’identità umana, la sostenibilità e il rispetto del nostro pianeta. Sono questi i temi principali di “Genesi” la nuova serie di scatti realizzata dal fotografo brasiliano Sebastiao Salgado che sarà esposta al Palazzo della Ragione Fotografia di Milano, primo appuntamento di una serie di esposizioni che si terranno in questa splendida sede in via Mercanti dedicata, per scelta dell’amministrazione comunale, alla fotografia in collaborazione con Civita, Contrasto, e Gamm Giunti. L’esposizione sarà aperta ai visitatori fino al prossimo 2 novembre quando cederà il posto a quella dedicata a William Klein.

Un’occasione per ammirare le immagini di Salgado che ha realizzato le foto esposte nel corso di dieci anni di lavoro in giro per il mondo. Secondo l’autore il mondo starebbe vivendo una situazione di pericolo sia per quanto riguarda la natura sia per quanto riguarda gli uomini che lo abitano. Il suo grido d’aiuto sarebbe, però, secondo l’autore, in atto da talmente tanto tempo che ormai verrebbe pressoché ignorato. In quest’ottica la mostra si pone come un vero e proprio percorso di riscoperta della reale identità del mondo e della cultura.

Nato nella cittadina brasiliana di Aimores, Salgao ha studiato all’università economia e statistica e si è avvicinato al mondo della fotografia dopo una missione in Africa. Il suo primo reportage risale al 1973 e riguarda la siccità in Sahel. A questo lavoro ne segue un secondo dedicato alle condizioni di vita dei lavoratori immigrati in Europa. Al 1974 risale il suo ingresso nell’agenzia Sygma per la quale realizza delle foto della rivoluzione in Portogallo e dei conflitti in Angola e Mozambico. Nel 1975 fa il suo ingresso all’agenzia Gamma e nel 1979 alla prestigiosa Magnum Photo. Nel 1994 Salgao fonda Amazonas Images, una piattaforma dedicata esclusivamente ai suoi lavori. Tra i suoi modelli ci sono i fotografi europei che, però, il fotografo filtra e reintepreta attraverso il suo peculiare background culturale. La mostra è stata inauguara il 26 giugno 2014  e chiuderà il 2 novembre 2014




Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


hot moods