Web Analytics I 6 tic nervosi più comuni che danneggiano la nostra salute - The Mood Post

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo i cookie. Continuando a utilizzare questo sito, accetti di utilizzare i cookie su The MoodPost. Cookie Policy.X

06 gennaio 2016

I 6 tic nervosi più comuni che danneggiano la nostra salute

Sotto stress si possono compiere spesso dei movimenti inconsulti che possono diventare tic. Vediamo quali sono quelli più diffusi

Tic nervosi

A volte incontriamo per strada o sui mezzi pubblici delle persone con particolari tic nervosi, ovvero movimenti involontari, quasi impercettibili o macroscopici.

Molto spesso compaiono anche nei bambini per poi scomparire con l’età. Ma, altre volte, rimangono e creano gravi disagi anche psicologici.

In condizione particolarmente sfavorevoli, i tic possono aumentare, se si è ad esempio molto stressati, affaticati, in stati di ansia e grande emozione. La causa è ancora misteriosa, ma si pensa possano nascere o per ragioni neuronali o per ragioni psicologiche.

Il vero problema è ciò che sta dietro al tic, gli stati d’ansia e le angosce che li provocano. È molto importante, quindi, saperli riconoscere perché rappresentano il nostro inconscio che affiora a voler indicare un aspetto che vogliamo celare.

I più comuni sono motori, vocali e comportamentali. I maschi ne sono affetti con una frequenza 3 volte superiore rispetto alle femmine.

Tra i tic vocali può esserci l’emissione di suoni non voluti o grugniti, oppure parole dette senza intenzione fino ad arrivare alla coprolalia, ovvero l’uso di parole oscene.

I più comuni tic motori sono di solito brevi, rapidi e ripetuti, come occhiolini, smorfie facciali, movimenti istintivi di qualche arto. Sono sempre rapidi e fuori controllo, possono essere, però, sia semplici sia composti, idiosincratici.

Ecco di seguito una elenco dei tic più comuni che possono, col tempo, danneggiare la salute:

1. Leccare o mordersi il labbro: possono crearsi fibromi e la bocca viene esposta agli enzimi digestivi;

2. Toccarsi la faccia e i brufoli: può danneggiare gli strati di pelle della parte più superficiale del viso e rovinare in maniera cronica il volto;

3. Mordere le unghie: zona del corpo poco igienica perché a contatto con tutto quel che tocchiamo, i batteri sotto le unghie possono trasferirsi quindi in bocca, causando infezioni delle gengive e della gola;

4. Masticare sempre la gomma: presenta dei disturbi digestivi, soprattutto a causa del sorbitolo che produce un effetto lassativo;

5. Sbattere velocemente gli occhi, o chiuderli e aprirli di scatto: rischia di portare a uno sfregamento eccessivo delle palpebre, parte molto delicata del corpo;

6. Tirarsi i capelli: rischia di danneggiarne la radice facendo perdere i capelli più deboli con rischi anche gravi. Questo tic è chiamato anche tricotillomania se è un sintomo di un disturbo di tipo ossessivo-compulsivo.

Foto Credits: huffingtonpost.it

 




Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


hot moods