Web Analytics Le frasi "cult" dei 10 film d'amore più belli di sempre: è lecito commuoversi! - The Mood Post

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo i cookie. Continuando a utilizzare questo sito, accetti di utilizzare i cookie su The MoodPost. Cookie Policy.X

27 ottobre 2017

Le frasi “cult” dei 10 film d’amore più belli di sempre: è lecito commuoversi!

Da Love Story a Come eravamo, da Ghost a La La Land.

come-eravamo_650x435

VIA COL VENTO, 1951. Un classico che non poteva restare fuori dalla nostra classifica. La storia d’amore tra Rhett Butler (Clark Gable) e Rossella O’Hara ( Vivien Leigh) è una delle più famose del cinema. E la dichiarazione di Reth una delle più appassionate: “È un soldato del Sud che vi ama, Rossella, che vuol stringervi fra le sue braccia, che vuol portare con sé il ricordo dei vostri baci. Non importa che mi amiate, manderete un soldato incontro alla morte con un dolce ricordo. Rossella, baciami, baciami ora!

LOVE STORY, 1970. Vero e proprio cult movie di quegli anni, 7 nomination agli Oscar per la storia d’amore struggente tra il ricco studente di Harvard Oliver Barrett (Ryan O’Neal) e l’umile studentessa italo-americana Jennifer Cavalleri (Ali MacGraw). Un amore che vola oltre le differenze sociali, le barriere della famiglia. Ma che alla fine nulla può contro il destino crudele. Una frase del film, in particolare, è diventata un cult. “Amare significa non dover mai dire mi dispiace

COME ERAVAMO, 1973. Barbra Streisand e Robert Redford insieme per un film d’amore manifesto di una generazione. Diretto da Sidney Pollack, la tormentata storia d’amore tra Hubbell Gardiner, giovane e bellissimo esponente della upper class bianca e protestante statunitense (WASP) e Katie Morosky, ragazza ebrea, appartenente alla Lega dei Giovani Comunisti (conservatore e disimpegnato il primo, progressista e sempre in prima linea la seconda) attraversa tre decenni di storia americana, dalla seconda metà degli anni ’30 al Maccartismo fino ai primi anni ’60. “Tu non molli mai, eh” dirà lui a lei sul finale del film “Solo quando ci sono veramente obbligata. Però so perdere molto bene“. “I sogni sono finiti, ma è stato bello averli sognati

UFFICIALE E GENTILUOMO, 1982. Film diretto da Taylor Hacford e interpretato da Richard Gere e Debra Winger, è un film di “formazione” che racconta la storia dell’aspirante marine Zack, della sua amicizia con Sid e dell’amore per Paula. Ma è soprattutto la scena finale, con Zack che entra nella fabbrica dove lavora la ragazza e, sulle note di “Up Where We Belong”, la prende in braccio per portarla via con sé ad essere divenuta un cult. “Come fai a non innamorarti di me? Sono come la cioccolata” (Paula a Zack)

DIRTY DANCING, 1987. Un film che continua ad essere tra i più amati di sempre. La sua colonna sonora è tra le più famose e nella protagonista, la timida diciassettenne intellettuale Frances detta Baby, si sono immedesimate (e continuano a farlo) milioni di adolescenti. Perché se è riuscita lei, con il suo coraggio e la sua dolcezza, a far innamorare il bellissimo e inarrivabile animatore-insegnante di ballo Johnny (Patrick Swayze, come lui nessuno mai) ce la possono fare tutte “Ho deciso di ballare ugualmente con una nuova compagna, che è una grande ballerina, ma che soprattutto mi ha insegnato che si devono difendere gli altri senza preoccuparsi delle conseguenze. Grazie a lei ho capito che tipo di persona voglio diventare. Nessuno può mettere Baby in un angolo!

GHOST, 1990. Incredibile e inaspettato successo di pubblico per questo film d’amore “sovrannaturale” diretto dal Jerry Zucker e interpretato da Patrick Swayze, Demi Moore e Whoopi Goldberg. Perché la storia d’amore bellissima tra Sam e Molly è in grado di andare oltre la morte. E lui riuscirà a proteggerla e farla sentire amata anche da “fantasma”. Lacrime a profusione! “Ti amo Molly, ti ho sempre amata. È meraviglioso l’amore che hai dentro, portalo sempre con te…

PRETTY WOMAN, 1990 La commedia sentimentale più amata e premiata di sempre. Ha lanciato la carriera di una giovanissima (e bellissima) Julia Roberts e consacrato Richard Gere come sex symbol dell’epoca. Diretta da Garry Marshall, la pellicola è considerata uno dei più grandi successi del proprio genere,con un incasso record circa 463,4 milioni di dollari. Quale donna, di qualunque classe sociale o professione, non sogna un principe azzurro come Edward-Richard che si innamori di lei e la riscatti da un grigio destino? In fondo, è la favola (parabola) di Cenerentola che si ripete e continua a piacere. Edward:”Che cosa vuoi Vivian?” Vivian: “Voglio la favola...”. Lui: “E dopo che lui l’ha salvata, che succede?” Lei: “Che lei salva lui!

TITANIC, 1998.Poteva mancare nella top 20 questo kolossal diretto da James Cameron con Leonardo DiCaprio e Kate Winslet nei ruoli di Jack e Rose, membri di differenti classi sociali che s’innamorano durante il tragico viaggio inaugurale del RMS Titanic? Ovviamente no. Film dei record: il secondo con il maggiore incasso nella storia mondiale del cinema (dopo Avatar del 2009, sempre di Cameron), record di nomination agli Oscar (14 candidature), record di vittorie agli Oscar (11 statuette nel 1998).E la scena di loro sul ponte della nave abbracciati con lui che le chiude gli occhi e lei che dice: “Sto volando” è una delle più viste (e parodiate) di sempre. Rose: “Il cuore di una donna è un profondo oceano di segreti. Ma ora sapete che c’era un uomo di nome Jack Dawson, e che lui mi ha salvato, in tutti i modi in cui una persona può essere salvata. Non ho nemmeno una sua foto, non ho niente di lui, vive solo nei miei ricordi

LOVE ACTUALLY, 2003. Grandissimo successo di pubblico per questo film corale del 2003, scritto e diretto da Richard Curtis con un cast stellare: Hugh Grant, Colin Firth, Emma Thompson, Liam Neeson, Alan Rickman e Keira Knightley. La storia è l’intreccio di dieci relazioni amorose, sullo sfondo del periodo natalizio, unite da un’unica tesi: LOVE IS ALL AROUND, l’amore è dappertutto. “È opinione generale che ormai viviamo in un mondo fatto di odio e avidità, ma io non sono d’accordo. Per me l’amore è dappertutto. Spesso non è particolarmente nobile o degno di note, ma comunque c’è: padri e figli, madri e figlie, mariti e mogli, fidanzati, fidanzate, amici. Quando sono state colpite le Torri Gemelle, per quanto ne so nessuna delle persone che stavano per morire ha telefonato per parlare di odio o vendetta, erano tutti messaggi d’amore. Io ho la sensazione che ‐ se lo cerchi ‐ l’amore davvero è dappertutto”

LA LA LAND, 2016. Enorme successo agli Oscar per questo musical scritto e diretto da Damien Chazelle e interpretato da Ryan Gosling e Emma Stone (premiata come migliore attrice). Il film racconta la storia d’amore tra un musicista jazz e un’aspirante attrice, sullo sfondo di una Los Angeles senza tempo. Il titolo stesso del film è sia un riferimento alla città sia al significato di essere nel “mondo dei sogni”, “fuori dalla realtà”. Non a caso il film è stato dedicato dal regista “Ai folli e ai sognatori”. “Onore a chi è un po’ folle, a chi ama osare, a chi ama sognare




Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


hot moods