Web Analytics La rivoluzione del metodo Adamski: pancia sgonfia senza calcolo delle calorie. - The Mood Post

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo i cookie. Continuando a utilizzare questo sito, accetti di utilizzare i cookie su The MoodPost. Cookie Policy.X

30 ottobre 2017

La rivoluzione del metodo Adamski: pancia sgonfia senza calcolo delle calorie.

Il metodo promette di sgonfiare la pancia calcolando il tempo che il cibo impiega ad attraversare il nostro corpo.

pancia

Il mondo delle diete è stato rivoluzionato dal libro di Frank Laporte Adamski: “La dieta Adamski. Obiettivo pancia piatta: come purificare l’intestino mangiando di tutto”.

In cosa consiste questa rivoluzione? No alla frutta prima delle 12, meglio un centrifugato di verdura. E sulle fette biscottate niente marmellata, meglio la crema alla nocciola.
Il metodo del naturopata e osteopata francese non si basa infatti sul calcolo della calorie ma promette di sgonfiare la pancia calcolando il tempo che il cibo impiega ad attraversare il nostro corpo.
Non c’è un alimento che fa male o che fa ingrassare, ma è il modo in cui li si abbina a fare la differenza, ad appesantirci. Esistono tre categorie di cibi: – sostiene Adamski – i cibi veloci che si digeriscono in mezzora, i cibi neutri che accelerano il transito degli alimenti e i cibi lenti che si digeriscono in un intervallo di tempo che va dalle 4 alle 5 ore. L’errore più grave è mangiare cibi lenti e veloci nello stesso pasto“.

Dopo 8-12 mesi del metodo Adamski, ci si libererà per sempre da pancia gonfia, stitichezza, coliti, emorroidi, rigurgiti e bruciori. Non si parla di una dieta di moda. Non si escludono i carboidrati: il dimagrimento sarebbe veloce, ma non duraturo. In più l’ organismo sarebbe soggetto a squilibri repentini e dannosissimi. Anche bere due litri al giorno di acqua non sarebbe giusto: meglio seguire un’alimentazione che permetta ai reni di eliminare i due litri.




Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


hot moods