Web Analytics Perché gli over 40 non dovrebbero lavorare più di 3 giorni a settimana. - The Mood Post

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo i cookie. Continuando a utilizzare questo sito, accetti di utilizzare i cookie su The MoodPost. Cookie Policy.X

13 ottobre 2017

Perché gli over 40 non dovrebbero lavorare più di 3 giorni a settimana.

La dimostrazione viene da uno studio dell'Università di Melbourne, in Australia.

shutterstock_329350412

Si hai più di 40 anni dovresti lavorare solo tre giorni a settimana. E non si tratta di una misura anticrisi, ma di assicurare al contrario di dare il meglio di sul lavoro. Secondo un nuovo studio, infatti, per offrire migliori performance lavorative – sia fisiche che intellettuali – gli over 40 dovrebbero lavorare non più di 3 giorni su sette.

Per sostenere che lavorare meno ore è benefico sia per le persone che per le aziende, i ricercatori dell’Università di Melbourne (Australia) hanno coinvolto 3.000 uomini e 3.500 donne, che sono stati sottoposti a test di performance cognitive. I risultati dei test sono poi stati confrontati con le abitudini lavorative dei partecipanti.
I risultati, pubblicati sul Melbourne Institute Worker Paper series, mostrano che le persone che lavorano 25 ore a settimana avevano ottenuto migliori risultati nei test, a differenza di coloro che lavoravano 55 ore a settimana. Questi ultimi, hanno ottenuto risultati peggiori persino di pensionati e disoccupati.

I ricercatori sono convinti che per gli over 40 sarebbe necessario un adeguamento dell’orario di lavoro. Molti paesi stanno aumentando l’età pensionabile, ritardando il momento in cui le persone hanno il diritto di ricevere la pensione. Questo significa che sempre più gente continua a lavorare anche in età avanzata. Ma le differenze nell’orario di lavoro sono importanti per mantenere buone funzioni cognitive negli adulti di mezza età. Ciò significa che lavorare part-time per loro potrebbe garantire migliori performance».




Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


hot moods