Web Analytics Contrordine: il calcio fu inventato nell'antica Grecia. - The Mood Post

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo i cookie. Continuando a utilizzare questo sito, accetti di utilizzare i cookie su The MoodPost. Cookie Policy.X

22 febbraio 2016

Contrordine: il calcio fu inventato nell’antica Grecia.

Nessuna origine inglese come tutti pensano...

oldfoot

Il calcio non l’hanno inventato gli inglesi, come si pensa da sempre. Sin dall’antica Grecia infatti, si davano calci ad un pallone, nominando la pratica come episciro. Quando poi si usavano anche le mani, secondo una variante che resterà cara agli sportivi più o meno calciofili, si parlava di pheninda. Nel mondo romano prese il nome di harpastum invece, o piede-palla, per semplificare. Tuttavia, quest’ultima declinazione è la prova della derivazione latina del moderno foot-ball, appunto “piede” e “palla” in inglese. Secondo altre fonti, addirittura in Oriente, nell’antica Cina, il gioco del calcio col pallone avrebbe anticipato tutti, addirittura arrivando molti secoli prima di Cristo e chiamandosi, per l’appunto, tsu ciu: calcio palla.

Quanto al periodo rinascimentale, è ben testimoniato dalle fonti il cosiddetto calcio fiorentino (florentinum harpastum), diffuso anche in altre città del nord Italia, sino a Milano e Venezia. Era una pratica sportiva violenta, talvolta mischiata con le mani e che, a conti fatti, somigliava molto più al rugby che non al calcio moderno.

Ad ogni modo, se c’è un erede del calcio o, per meglio dire, della riflessione intorno al calcio che a partire dal 1700 è stata compiuta in Inghilterra, non v’è dubbio che questo è proprio il Calcio Fiorentino. Il motivo? Nella sua vicinanza al moderno rugby il quale, sempre in Inghilterra, nel medesimo periodo e proprio quando si posero le basi per la fondazione di una vera e propria federazione, trova anch’esso la propria nascita.

La diatriba cominciò nel Settecento, come detto, e coinvolse alcune scuole dell’alta borghesia britannica. La disputa, naturalmente, riguardava le regole del gioco: al calcio si doveva giocare solo con i piedi, o con piedi e mani?

Il 1846 è una data spartiacque in questo senso: le correnti, infatti, per la prima volta si separarono e nacque la cosiddetta Università di Rugby, la quale decise per l’uso delle mani e dei piedi, favorendo anche il contatto violento. Dall’altra parte, a Cambridge, nacque quella che viene considerata la prima, vera squadra di calcio moderno: il Cambridge Club Football.

Entrambe le discipline sportive scelsero il termine “rete” come obiettivo del gioco, ma i primi rimasero vicini ad una concezione antica, decidendo per la “meta”, termine di fatto greco; i secondi invece fecero uno scarto maggiore e diedero la loro impronta più moderna, parlando sempre di meta ma traducendola in inglese: goal, appunto.




Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


hot moods