Web Analytics Architettura sostenibile: 10 esempi che non ti aspetti - The Mood Post

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo i cookie. Continuando a utilizzare questo sito, accetti di utilizzare i cookie su The MoodPost. Cookie Policy.X

18 giugno 2014

Architettura sostenibile: 10 esempi che non ti aspetti

Città riscaldate da gusci di pistacchio, case sugli alberi, palazzi di pietra o di bambù. Le tante forme dell’architettura che non danneggia l’ambiente.

Architettura Ecosostenibile

Detta anche ‘green building’, più che una disciplina, l’architettura sostenibile è un approccio culturale, un modo nuovo di costruire progettando edifici in grado di limitare l’impatto con l’ambiente. Ma vediamone alcuni esempi.

Le “case sugli alberi” sono una tipologia molto famosa di architettura sostenibile, hanno un impatto ambientale molto ridotto e un’adeguata conservazione dell’ambiente. Le più note sono le Free Spirit Spheres del Canada.

Molto diverso è l’ufficio sostenibile di Oakland, un box poco spazioso con un rivestimento che consente un perfetto isolamento dal calore ma è anche un ottimo modo per rilassarsi lontano dal caos cittadino.

Il Soneva Kiri Resort, invece, è un organismo scultoreo particolare che sfrutta la versatilità e la malleabilità del bambù.

La pietra, invece, è stata utilizzata per La Stone House, in Vietnam, ottimo esempio di perfetto equilibrio tra costruzione e natura. Si tratta di un’abitazione tutta in pietra avvolta in un giardino rigoglioso che ne ricopre anche il tetto.

Ultra-Ruin, nella giungla di Tapei, è il progetto di un’abitazione sviluppato dal rudere di un casolare abbandonato che si presenta come un edificio flessibile, dinamico e aperto alla vegetazione circostante.

Anche la Norvegia, in fatto di architettura sostenibile originale, non scherza. Il Rolling Masterplan è un progetto che parte dall’idea di sfruttare le esistente linee ferroviarie dismesse per trasportare nuovi edifici che possano muoversi su ruote a seconda delle stagioni o degli eventi.

Per chi è attento ai costi c’è la Pop-Up House, risultato di un sistema costruttivo low cost ad alta performance termica che consiste nell’utilizzare una struttura mista in legno e blocchi isolanti permettendo di costruire facilmente abitazioni passive in 4 giorni.

A Guastalla, in Emilia Romagna, si è pensato anche ai più piccoli. È stato costruito un asilo con materiali naturali e di riciclo, il recupero dell’acqua piovana, l’inserimento di ampie superfici vetrate per sfruttare l’illuminazione naturale e l’installazione di un impianto fotovoltaico.

E ora, arriviamo a delle vere e proprie città sostenibili.

Eco-city 2020 è un’area, sotto terra, progettata in Siberia recuperando una cava in disuso ad una profondità di 525 metri.

E infine la prima green city in Turchia, scaldata quasi interamente dai gusci di pistacchio.

Appassionati “green” di tutto il mondo unitevi, per la vostra abitazione eco-compatibile c’è solo l’imbarazzo della scelta.

 

Fonte foto: facebook




Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


hot moods