Web Analytics La collina del vento, Carmine Abate racconta il Rossarco - The Mood Post

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo i cookie. Continuando a utilizzare questo sito, accetti di utilizzare i cookie su The MoodPost. Cookie Policy.X

20 giugno 2014

La collina del vento, Carmine Abate racconta il Rossarco

La saga di una famiglia che attraversa un secolo di storia italiana. Una storia scritta magistralmente, con uno stile coinvolgente e impetuoso. È La collina del vento, il romanzo di Carmine Abate vincitore del Premio Campiello nel 2012

collina-vento-carmine-abate-copertina

Un romanzo impetuoso e sconvolgente, come il vento che soffia senza sosta alle pendici del Rossarco, l’altura a pochi chilometri dal mar Ionio, vera protagonista della narrazione. La collina del vento è l’opera che ha consacrato il talento narrativo di Carmine Abate, che con questo romanzo si è aggiudicato il Premio Campiello nel 2012 e per lungo tempo un posto nella top ten dei libri più venduti in Italia.

La trama

La collina del vento racconta l’epopea di una famiglia calabrese, gli Arcuri, che attraverso tre generazioni passa dalla Prima Guerra Mondiale alle sfide del terzo millennio senza mai perdere il contatto con la terra. Soprattutto, senza mai dimenticare le radici profonde che li legano al Rossarco, la collina sul mare di Punta Alice, rappresentazione non soltanto della sacralità delle origini, ma simbolo di una terra che non si arrende al tempo e che porta dentro di sé il segreto di un’antica città, Krimisa.
La famiglia Arcuri e il Rossarco sono un tutt’uno. Così, quando l’archeologo Paolo Orsi sale sulla collina alla ricerca della mitica Krimisa, gli Arcuri cominciano a scontrarsi con le intimidazioni mafiose e la prepotenza di un avido latifondista, che vuole costruire sull’altura un impianto a energia eolica.
Protagonista di questa straordinaria resistenza ai sorpusi sarà Michelangelo Arcuri, che molti anni dopo diventerà il custode del Rossarco e dei suoi segreti. Spetterà invece a Rino, il più giovane degli Arcuri, onorare una promessa fatta al padre, ricostruendo pezzo dopo pezzo un secolo di storia familiare che si intreccia con quello della Storia d’Italia.

Carmine Abate racconta il Rossarco e l’Italia

Da una collina sul mare a un’epopea che abbraccia un secolo: Carmine Abate dà vita a un romanzo che coinvolge e incanta con un ritmo che non abbandona mai la sua forza. Anche il vento sembra alla fine domato dalla tenacia della famiglia Arcuri, protagonista di una saga epica ed eroica che racconta un modo di reagire alle avversità del mondo e vivere i cambiamenti dell’Italia, entrando nel vortice della Storia.
C’è una voglia di stringere i denti e restare, nella famiglia Arcuri. Superare le difficoltà, la mancanza di prospettive, la tentazione di mollare tutto. Temi che ritornano anche oggi e che occupano la cronaca dei nostri giorni. Anche e soprattutto per questo, La collina del vento è un romanzo da leggere tutto d’un fiato.




Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


hot moods