Web Analytics Il Castello di Rivoli e le mostre di arte contemporanea - The Mood Post

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo i cookie. Continuando a utilizzare questo sito, accetti di utilizzare i cookie su The MoodPost. Cookie Policy.X

19 giugno 2014

Il Castello di Rivoli e le mostre di arte contemporanea

Arte e storia si uniscono alle porte di Torino nell’antico Piemonte dei Savoia.

Castello di Rivoli, veduta esterna

Castello, museo e sede di eventi artistici di ogni tipo. Il castello di Rivoli racchiude tante anime e tanta storia.

La sua costruzione risale, con ogni probabilità, al IX-X secolo, ma la sua esistenza è attestata la prima volta nel 1159.

La famiglia Savoia si inserì nel panorama cittadino già dal suo arrivo in Italia nell’XI secolo, per sfruttare la sua posizione favorevole, vicino la piana di Torino a ovest e la Val di Susa a est, che rappresentava una pedina importante per il controllo dei territori conquistati.

Il castello vanta anche il primato della prima ostensione in Piemonte della Sacra Sindone: il sacro lino, infatti, vi era stato portato quale tappa intermedia prima di raggiungere Pinerolo, dove fu steso la prima domenica di Pasqua.

Dopo le guerre mondiali gran parte di esso venne distrutto e lasciato in stato di abbandono.

Nel 1979 viene riaperto il cantiere di lavoro con l’intento di dare nuova vita al castello e alla città.

Un anno importante fu il 1984, quando viene inaugurato il Museo d’arte contemporanea del castello di Rivoli con la prima mostra, “Ouverture”. Nel corso degli anni e anche oggi non solo si è arricchita la collezione, facendo diventare uno dei musei più conosciuti in Europa, ma si continuano i lavori per realizzare le idee avute dagli antichi architetti e portare l’edificio al suo massimo splendore.

Tra gli artisti e fotografi più importanti Helmut Newton, Gabriele Basilico, Lucio Fontana, Giacomo Balla e Vittor Pisani. Il museo è un vero e proprio centro vitale di sperimentazione che favorisce, attraverso esposizioni temporanee e fisse, la diffusione delle opere di giovani artisti italiani ed internazionali.

Oltre alle opere d’arte l’attenzione è rivolta anche alle rappresentazioni teatrali, ai concerti, alle rassegne di film e video d’artista. Inoltre si organizzano simposi e tavole rotonde dedicate alla letteratura, alla musica e a discipline scientifiche attinenti, come ad esempio il restauro e la conservazione.

Inoltre c’è una biblioteca specializzata con archivi e centro multimediale che opera anche come polo di ricerca sul territorio e, più in generale, in Italia, contribuendo alla diffusione della cultura artistica attraverso la produzione di cataloghi di altissima qualità scientifica.




Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


hot moods