Web Analytics Campane tibetane, il relax che viene dall'Oriente. - The Mood Post

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo i cookie. Continuando a utilizzare questo sito, accetti di utilizzare i cookie su The MoodPost. Cookie Policy.X

03 luglio 2016

Campane tibetane, il relax che viene dall’Oriente.

Il suono magico di uno strumento capace di rimetterci in equilibrio con l'universo

campane tibetane

Si perde nella notte dei tempi l’origine di questo strumento, ma la campana tibetana è presente da secoli nella cultura orientale. Dalle colline del Tibet, il suo utilizzo si è diffuso in molte parti dell’Asia, soprattutto in Nepal. Questo particolare strumento è da sempre sfruttato all’interno di rituali di carattere religioso, ma viene utilizzato anche nella meditazione, così come nello yoga ed in pratiche di medica olistica.

La forma di questa campana è molto più simile ad una ciotola, che viene fatta vibrare tramite una sorta di martelletto, e la sua lavorazione è un’operazione delicatissima, frutto di una tradizione millenaria.
Tutto sta nel suono che questo particolare strumento emette, capace di avere un effetto benefico sull’uomo, per la sua capacità di produrre il suono dell’Om.
Secondo la tradizione delle religioni orientali, il mondo è stato generato da una vibrazione, non molto dissimile da questo suono, che è quindi capace di metterci in contatto con la parte più profonda di noi stessi, ricongiungendo il corpo e lo spirito e donando un piacevole effetto di benessere.
Molto è dovuto alla lega di metalli con cui vengono realizzate e alla sua particolare composizione; vengono infatti adoperati ben sette metalli, ognuno dei quali corrisponde simbolicamente ad un pianeta del sistema solare. Le coppie sarebbero le seguenti: oro – Sole, argento – Luna, mercurio –Mercurio, rame – Venere, ferro – Marte , stagno – Giove, piombo – Saturno e in base alla prevalenza di uno degli elementi, il suo prodotto dalla campana risulterebbe diverso ma sempre prossimo a quello dell’Om e capace di riportare l’armonia ai sui sette punti energici – i così detti chakra – del nostro corpo. Questo perché le vibrazioni emesse sono in armonia con i pianeti, e questa armonia viene trasmessa sia a chi ascolta sia a chi suona questo strumento.
Scientificamente è stato provato che queste campane emettono onde alfa, comprese tra gli 8 e i 12 Hertz, le stesse che il nostro corpo emette in momenti di calma, come quello raggiunto poco prima di addormentarsi o tramite la meditazione.

La grande capacità di questo strumento di indurre benessere, quindi, sarebbe basata sulla capacità di rimettere in armonia le onde e le vibrazioni presenti nel nostro corpo e all’esterno, nell’Universo, una capacità che potrebbe portare a riscoprire una calma profonda che risiede nelle nostre profondità.

Se ti è interessato questo post, prova a scoprirne qualcosa di più anche sui Fiori di Bach




Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


hot moods