Web Analytics Graziella Passione: a oltre 50 anni dalla sua nascita, un nuovo abito per la bici da città - The Mood Post

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo i cookie. Continuando a utilizzare questo sito, accetti di utilizzare i cookie su The MoodPost. Cookie Policy.X

15 marzo 2016

Graziella Passione: a oltre 50 anni dalla sua nascita, un nuovo abito per la bici da città

Un mito a due ruote reso famoso da una testimonial d'eccezione come Brigitte Bardot.

Graziella

Considerata fino agli anni ’50 mezzo di trasporto umile, la bicicletta viene rivalutata negli anni a seguire anche grazie al modello Graziella, mito intramontabile dopo il boom economico. Diventa così il simbolo della gioventù benestante degli anni ’60, tanto da essere lanciata sul mercato come la “Rolls Royce di Brigitte Bardot”, testimonial d’eccezione, amante delle due ruote.

Risale al 1964 il primo modello disegnato da Rinaldo Donzelli: una bici pieghevole e pratica ma raffinata ed elegante. Occupando uno spazio ridotto, poteva essere trasportata comodamente nel bagagliaio di un’auto. Oggi questi modelli sono considerati dei veri e propri pezzi d’epoca da collezionare. Nel 1971 viene effettuato il restyling del modello, grazie al quale la bici prese le sembianze odierne, con il diametro delle ruote aumentato e l’aggiunta del famoso portapacchi.

Graziella non è solo il modello di bicicletta che oggi ha più di 50 anni, ma è anche diventato nel tempo il termine con cui viene etichettata la maggior parte delle bici da donna, entrato ormai nel vocabolario di uso comune. Per celebrare questo importante anniversario lo studio Volpi di Varese ha progettato un nuovo design: Brigitte, Salvador e Passione sono i nomi della nuova linea. Bianca la prima, blu la seconda e nera, con dettagli in oro, la terza.

Faro anteriore Led, nuovi pedali in acciaio, lo stemma (la “G”) forgiato in rilievo nel telaio, il campanello ispirato al primissimo modello, manopole in ecopelle, carter in alluminio, cambio Shimano, comandi a manubrio, il tutto assemblato in  Italia con componenti provenienti da tutto il mondo.

Pesa circa 15 chili e mezzo e ovviamente è richiudibile in un tempo massimo calcolato di 20 secondi. Dotata di accessori componibili di altissima qualità, come il raffinato Bauletto anteriore in ecopelle che le conferisce un’innata eleganza, la nuova Graziella costa intorno ai 700 euro.

 

 

 




Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi commenti

1 commento
  1. Rebecca 29 settembre 2014 alle 19:23

    Mi morderei le dita, ero stata promossa e mio padre me la regalo’, la snobbai aveva il pedale che frenava (contropedale) di colore bianco la maltrattai…..X acquistarla dove posso rivolgere, perdonate lo sfogo però devo dire che tutti me la ammiravano,e, che ricordi che scorribande. Articolo DA FAVOLA ……ricordi

    Rispondi

hot moods