Web Analytics D'estate i buoni propositi non valgono...le vacanze le hanno inventate per trasgredire! - The Mood Post

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo i cookie. Continuando a utilizzare questo sito, accetti di utilizzare i cookie su The MoodPost. Cookie Policy.X

18 giugno 2017

D’estate i buoni propositi non valgono…le vacanze le hanno inventate per trasgredire!

Che siate in Bhutan, ad Alassio o in un rifugio alpino senza luce, gas né acqua corrente...

4-look-per-i-nostri-party-in-spiaggia-Copertina-e1407750084991

Fra pochi giorni inizierà ufficialmente l’estate, anche se la maggior parte di noi farà le vacanze nel mese di agosto. Ma l’inizio della stagione più bella dell’anno è comunque sufficiente per cominciare con i buoni propositi estivi. Che, badate bene, non sono “importanti” come quelli di Capodanno (“Voglio diventare una persona migliore”…e cose simili), ma sono più futili e soprattutto più alla portata: voglio riposarmi, non pensare a niente, mangiare sano, bere poco, leggere molto (Gazzetta e Novella 2000 chiaramente non valgono…), fare sport e divertirmi.

Poi però ci si scontra con la “dura realtà” di quando si parte, perché le eccezioni ai buoni propositi diventano purtroppo la regola…Ma le vacanze le hanno inventate proprio per questo, per trasgredire. E quindi ho deciso, e lo consiglio vivamente a tutti, che quest’estate il mio unico buon proposito sarà…non dire NO a niente!
Se dopo due giorni di dieta mediterranea, mi proporranno un torneo di mojito o la caccia al tesoro in spiaggia con in premio fritto misto e una tanica di sangria, la mia risposta sarà SI!
Se sono nel pieno di un romanzo impegnato, e mi offriranno una copia di Chi, mi ci butterò subito, sfogliandolo fino all’ultima pagina.
Dirò SI a qualsiasi proposta, anche alle più impensate: indossare per una settimana intera solo costumi di Peppa Pig e SpongeBob, giocare a nascondino fra gli ombrelloni, saltare sui tappeti elastici, tuffarsi vestiti in una piscina, fare shopping compulsivo in negozi dove mai avrei pensato di entrare, partecipare ad un improvvisato Master Chef in costume, infradito e cappello da cuoco…

Che siate in Bhutan, ad Alassio o in un rifugio alpino senza luce, gas né acqua corrente, che vi invitino ad una lezione gratuita sulle tecniche di pesca del tonno o vi iscrivano a sorpresa ad un corso per imparare a suonare il banjo,…dite sempre di SI.

E soprattutto quest’estate dobbiamo cercare di guardare più albe possibili, da soli o in compagnia, al mare o in montagna. In vacanza è assolutamente vietato essere stanchi e non si dovrebbe mai tornare a casa prima del sorgere del sole: non c’è nessun capo che ci aspetta in ufficio il giorno dopo.
Ci invitano a una festa in spiaggia ma sono le 5 del mattino? Passiamo solo a prendere un costume e andiamoci, senza ombra di dubbio.

firma_danilo_TheSnarky




Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


hot moods